Impresa in Azione

La classe 4° ELETTRONICA ha ideato il progetto "aWoodsome.JA":

logo Qclock

L’idea è stata quella di creare un oggetto accattivante che attirasse l’attenzione; la scelta è ricaduta su un cubo di materiali riciclati ed eco-sostenibili, non troppo grande e alla portata di tutti, dotato di un display sul quale visualizzare la temperatura, l’umidità dell’aria e l’ora con la funzionalità di sveglia. Abbiamo pensato di chiamarlo “Qclock”.


 La classe 3° C.A.T. ha ideato il progetto "AristoCAT.JA":

Aristocat

Supporto porta calici verticale, formato da tre rastrelli a 16 denti, su asta metallica di altezza cm 130, munita di portalampada all’estremità superiore e cavo elettrico con interruttore e spina in fuoriuscita dalla base. L’asta è supportata da una piastra montata su quattro piedini in gomma. I tre rastrelli, di larghezza cm 40, sono fissati all’asta tramite apposite staffe che ne consentono la regolazione verticale ed orizzontale. L’uso consigliato de i’bicchieriere è per 4 calici ogni rastrello, per un totale di 12 calici di dimensione media, disposti come in foto. L’asta in tubolare d’acciaio verniciato con tinta a smalto opaco di colore nero, nonché l’impianto elettrico, è garantito dal costruttore e distributore IKEA Italia. I tre rastrelli sono verniciati con tinta a smalto lucido, di colore rosso, direttamente dal produttore. L’immagine ha il solo scopo di presentare il prodotto; la lampadina ed i calici non sono compresi.

3 arisocat

La classe 4° R.I.M. ha ideato il progetto "4bulgARI.JA":

4bulgARI

Visita il sito 4bulgari

La 4bulgARI.JA ha ideato una “bacheca studenti” online in grado soddisfare le esigenze tipiche di uno studente:

  • Ripetizioni → questa funzione, se da una parte permette agli studenti meno abili di procurarsi un tutor della loro stessa età che li aiuti nella materia/e in cui riscontrano difficoltà, dall’altra permette a quelli più abili di trovare altri elementi di gratificazione.
  • Libri usati → permette agli studenti di vendere i propri libri scolastici e di acquistarne altri ad un prezzo più basso.
  • Compro/Vendo → permette agli studenti di vendere e acquistare oggetti di vario genere.
  • Annuario → permette agli studenti di poter visionare le foto di classe e quelle dei progetti scolastici come ad esempio i viaggi di istruzione.

Link al sito Impresa in azione

1 4bulgari

I luoghi della cura

Progetto Alternanza Scuola-lavoro sui luoghi di cura antichi e le tecniche di cura medievali  basati sulla conoscenza delle piante officinali.

Luoghi della cura1

Il progetto vuol far conoscere e riportare alla memoria di tutti noi, gli antichi luoghi di cura, cioè gli HOSPITALES, in cui venivano accolti i pellegrini che percorrevano la Via Francigena. Il nostro territorio è ricco di significativi siti dove sono stati fondati e ancora esistono luoghi di cura che sono stati importanti per la conoscenza e la diffusione della farmacopea e di un patrimonio scientifico che ha avuto antichissimi natali. 

Leggi tutto: I luoghi della cura

Alternanza SCUOLA-LAVORO

Obiettivi:

  • La scuola che deve essere in grado di offrire ai giovani studenti la formazione di base ma anche la capacità di apprendimento continuo per aggiornare le competenze possedute con esperienze multidisciplinari che coinvolgano le discipline di informatica, economia aziendale, diritto e scienza delle finanze.
  • Le esperienze di integrazione tra scuola e mondo del lavoro offrono agli alunni occasioni di mettersi alla prova e di acquisire nuove conoscenze e competenze; l’esperienza di stage rende disponibile un ulteriore spazio educativo, ricco di possibilità di crescita professionale e personale.
L’esperienza in ambito lavorativo pertanto ha una valenza:
  • Orientativa: in quanto fornisce, se adeguatamente preparata un’occasione all’alunno per conoscersi, per chiarire interessi, attitudini, desideri, per esprimere capacità o far emergere punti di debolezza e sviluppando la motivazione allo studio.
  • Formativa: perché consente all’alunno di sviluppare competenze trasversali: comunicative, relazionali, di problem solving che costituiscono le risorse della persona, sulle quali si innestano le competenze specifiche tecnico/professionali. L’alunno comincia a comprendere come l’acquisizione di una professionalità è frutto di un intreccio tra studio e lavoro.
  • Professionalizzante: la rielaborazione dell’esperienza in ambito scolastico e la sua diffusione contribuisce al miglioramento dell’offerta formativa, contribuisce all’adeguamento e al completamento dei saperi tecnici, utilizzando anche le aziende come sedi attrezzate per fare istruzione/formazione.
 
Descrizione:
IL Progetto è triennale, vede coinvolte classi del 3° anno ed è così strutturato:
Fase 1: Circa una settimana di formazione presso l’istituto su un tema scelto dal consiglio di classe, sono previste anche visite aziendali e incontri con esperti; mira a far acquisire e sviluppare delle abilità operative e delle conoscenze tecniche specifiche.
FASE 2: Tirocinio stage in aziende della zona con relazione degli studenti.
FASE 3: Seminari con esperti di settore con prove di verifica per gli studenti. Redazione della Certificazione delle competenze.